Zero Trust & Cybersecurity Summit 2022: ieri l'evento all'Art Gallery Florim

Imprenditori, IT manager ed esperti del settore si sono radunati ieri 30 maggio per il summit sullo stato dell’arte in materia di cybersecurity, per una risposta univoca e ferma alle cyber minacce


a cura di Laura Saracino


FIORANO – Una giornata dedicata alla cybersecurity a 360 gradi: dal punto di vista giuridico, informatico ed imprenditoriale, gli intervenuti allo Zero Trust & Cybersecurity Summit 2022 hanno presentato alla platea casi studio aziendali in materia di sicurezza informatica, per mostrare la viabilità di soluzioni di cybersecurity e l’urgenza di implementarle nel proprio programma d’impresa. Una successione di approfondimenti tenuti da esperti del settore, moderati dal giornalista Amedeo Faino di Tg Imprese.


Dopo il saluto del Dott. Claudio Lucchese, presidente Florim Ceramiche SPA e la presentazione dell’azienda ospitante l’evento, l’intervento del consigliere regionale Giulia Pigoni sugli impatti e le opportunità della cyber security a livello istituzionale, missione che il consigliere ha fatto propria, ribadendone l'importanza sui tavoli decisionali e riconoscendo fondamentale rivolgersi all'expertise locale per poter contare sempre su opinioni autorevoli e all'avanguardia. Tramite PNRR e fondi dedicati alle aziende, la regione Emilia Romagna ha attuato una politica di formazione e sensibilizzazione aziendale al tema della sicurezza informatica, diventando una delle regioni leader in questo ambito sul territorio nazionale.


Sul palco si sono poi susseguiti il professore Michele Colajanni, docente di cyber security presso l’Università di Bologna, che ha fornito una panoramica sulle metodologie ottimali per affrontare l’innovazione, il digitale e la cybersecurity nelle grandi imprese e nelle PMI locali. A seguire, l’avvocato Gianluigi Fioriglio, professore di informatica giuridica presso UNIMORE, ha illustrato le responsabilità penali, civili, amministrative dell’azienda riguardo la sicurezza informatica, e la responsabilità personale dell’IT manager nell’eventualità di attacchi informatici.


A metà pomeriggio il turno di Daniel Rozenek, CEO di Tekapp, l’azienda organizzatrice del summit. Il CEO ha citato i principali attacchi attuali, definendoli evoluti e silenti, e la risposta che deve necessariamente essere adottata, mostrando le nuove novità dal mondo Zero Trust per una cyber-posture aziendale corretta. Subito dopo l’intervento combinato dell’ingegner Gerardo Forliano, CISO Florim, e dell’ingegner Enrico Pioli, IT manager Florim, che hanno condiviso la strategia di Florim in campo di sicurezza informatica.


In conclusione, Simone Grasselli, IT manager di una nota azienda multinazionale con sede nel territorio, e Gianni Zini, IT manager di INALCA SpA, hanno coronato la sessione di approfondimento con le best practice per una cybersecurity innovativa implementate nelle proprie realtà aziendali.


Tekapp rinnova i ringraziamenti a Florim per l’ospitalità, agli ospiti per gli interventi e a tutti gli imprenditori e amici per la partecipazione.