Associazione Amici del Corni contribuisce alla donazione di un’ambulanza per il popolo ucraino

Da una settimana, un’ambulanza italiana è in piena attività in Ucraina a supporto delle risorse locali. Il mezzo, finanziato dall’azione congiunta dell’Associazione Amici del Corni, della Fondazione Casa dell’Albero Onlus di Carpi e dell’Onlus A.P.E Modena, rappresenta un gesto concreto a sostegno della popolazione ucraina e del momento di estrema difficoltà che si trova costretta a fronteggiare


a cura di Laura Saracino


Ad oltre un mese dall’inizio del conflitto, la situazione dei civili è in continuo peggioramento, e da tutti i paesi europei ed extra europei sono partite azioni di raccolta di risorse da portare in supporto all’Ucraina. Nel quadro di questi atti di cooperazione, anche la modenese Associazione Amici del Corni ha voluto compiere un gesto concreto, attraverso l’acquisto di un’ambulanza.


L’iniziativa è stata resa possibile dal contributo di Associazione Amici del Corni, che ha aderito alla donazione con Fondazione Casa dell’Albero Onlus e Onlus A.P.E. L’idea di destinare la somma all’acquisto del mezzo è nata da Enrico Malagoli, presidente dell’Associazione Amici del Corni, poiché già protagonista di altre collaborazioni a titolo personale, sempre con ottimi risultati. “Volevamo un gesto concreto, capire e vedere, e soprattutto toccare con mano la destinazione finale dei soldi. Avevo già collaborato in passato con A.P.E, una onlus medica che si occupa di gestione e donazioni per paesi in via di sviluppo, era stata fruttuosa e ho pensato rivolgermi nuovamente a loro. Abbiamo aderito anche per la necessità lampante di una risorsa come un’ambulanza, e non abbiamo avuto dubbi.”


Malagoli sottolinea quanto per l’associazione di cui è presidente fosse importante fare la propria parte in un momento come questo: “abbiamo destinato parte dei nostri fondi a questo acquisto, che comunque non sarebbe stato possibile senza le due onlus che ci hanno affiancato, dovevamo fare qualcosa”. L’Associazione Amici del Corni è da sempre attiva nel sociale: “tutti gli anni sosteniamo ANT, in ricordo e rispetto dei nostri soci che non ci sono più, e, seppur con risorse limitate, siamo sempre in prima linea quando ci sono cause umanitarie da sostenere”


In foto, la vicepresidente Gabriella Aggazzotti in occasione della consegna dell’ambulanza acquistata