“Sono venuta a Modena per i motori ed ho trovato una famiglia”

Donne e motori: Admina come una locomotiva grazie alla quota rosa. L’azienda con sede a Formigine continua ad investire su giovani e formazione (ed i risultati non mancano). La storia di Beatrice, giovane ingegnere innamorata dell’automotive


FORMIGINE - All'interno dell’azienda di prototipazione con sede a Formigine, Beatrice, originaria del Lago Maggiore, è la nuova quota rosa fortemente voluta dalla ditta. Laureata il Dicembre scorso in ingegneria meccanica, Beatrice racconta di quanto siano stati impegnativi gli studi, ma di aver trovato all’interno di Admina una vera e propria famiglia. L’essere un ingegnere donna in Italia presenta ancora degli stereotipi da scavalcare, “soprattutto se si è bionde” ci tiene a sottolineare l’ingegnere in tono autoironico.


“All’interno dell’azienda non ho mai riscontrato discriminazioni di genere in quanto donna, anzi mi hanno sempre trattata col dovuto rispetto, soprattutto il mio capo, Elisa Valli, amministratore delegato di Admina. Con lei ho un ottimo rapporto, come con il mio collega Lorenzo Bertellini, il quale con pazienza mi insegna ogni cosa. Nonostante ciò, avverto, comunque che in generale, essere una donna che parla di macchine è ancora difficile da concepire oggi giorno.”


Il ruolo di Beatrice all’interno di Admina si potrebbe definire multitasking. L’ingegnere si sta formando variando sia sulla tipologia che sugli argomenti di lavoro: lavora su stampanti 3d, nel campo dell’officina e sulla progettazione. Il rapporto con le macchine però non finisce qui.


“Avevo solo 1 anno quando mio padre mi ha messo sulla mia prima macchina: un defender con cui correva nei fuori strada. Da quel giorno non sono più voluta scendere.”


La passione per le macchine, che la accompagna fin da piccola e l'ha spinta a trasferirsi dal Lago Maggiore a Modena, le fa svolgere ad oggi anche il ruolo di navigatore durante le gare di rally di Eriano Baracchi.


“Sto però mettendo da parte i soldi, come regalo di laurea, per pagarmi un rally in cui i ruoli si invertiranno: io correrò ed Eriano sarà il mio navigatore. Se tutto va bene ce la farò per Ottobre."


Non solo una quota rosa allora, ma una giovane, ambiziosa e talentuosa ragazza che nonostante i pregiudizi lotta con tutte le forze per essere "un ingegnere donna dai capelli biondi che ama le macchine".