Sicurezza informatica: la conferenza web tra la Scuola Calcio e Tekapp

L’esperto Daniel Rozenek ha incontrato gli amici dello Sporting Chiozza: “La didattica a distanza e il mondo sempre connesso hanno notevolmente accelerato questo fenomeno: massima attenzione, specialmente verso i più piccoli”

SCANDIANO - Una serata dedicata alle insidie provenienti dal web e al mondo della Rete, con tante domande interessanti riguardanti il mondo dei social media e tutto quello che i ragazzini conoscono bene mentre i genitori, alle volte ignorano. Ieri sera, sulla piattaforma Zoom, genitori e dirigenti dello Sporting Chiozza hanno incontrato l’esperto Daniel Rozenek, imprenditore israeliano a capo di una azienda (Tekapp) che si occupa di sicurezza informatica ed infrastrutture. Un seminario interessante che già nel 2019 era passato da Chiozza in occasione di Tekapp in Tour, una serie di eventi con la finalità di sensibilizzare la comunità ad un corretto utilizzo delle risorse web.

“Ringraziamo Daniel per la disponibilità, oggi più di ieri è importante parlare di sicurezza informatica e di nuovi strumenti per la condivisione via web, dai social media a Tik Tok. Una serata molto interessante che ha fornito diversi spunti e che ha fatto suonare tanti campanelli d’allarme” così Vittorio Bondi, coordinatore delle giovanili del Chiozza, che ha fortemente voluto organizzare l’evento formativo. Una serata che certamente si ripeterà in futuro, ha commentato così l’evento Daniel Rozenek: “Non mi occupo di pedagogia ma di sicurezza informatica, anche io ho dei figli e voglio che più genitori possibili capiscano cosa comporta, per un bambino, accendere il tablet o possedere uno smartphone. Cosa sono le false identità? Quanto è grande la parte oscura di internet? Questi argomenti non possono più essere snobbati, specialmente ora che la didattica a distanza ha notevolmente accentuato i rischi che i nostri ragazzi corrono vivendo in un mondo sempre connesso”

Ecco l'intervento in versione integrale: