Forte crescita per l'e-commerce emiliano: nel 2021 vale oltre 5 miliardi

Il Covid fa crescere il settore, nel 2020 superata la media nazionale

Bologna, 29 dic. - Il commercio elettronico ha visto una forte crescita durante il periodo di pandemia, e l'Italia è, assieme alla Spagna, tra i Paesi con una crescita più marcata dell'e-commerce. A livello nazionale, i dati Istat parlano di un incremento del 57,9% del valore delle vendite online nei primi nove mesi del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2019, e per quanto riguarda l'Emilia-Romagna si stima che nel 2021 il valore dell'e-commerce si attesterà a 5,386 miliardi di euro.


Nel dettaglio, si legge in una nota della Confartigianato regionale, i dati elaborati dal Centro studi dell'associazione sulle imprese con 10 addetti e più evidenziano che "in Emilia-Romagna la quota di imprese che vendono tramite e-commerce passa dal 15,8% del 2019 al 17,2% del 2020 (un numero superiore al 16,3% di media nazionale)" e che "rispetto all'incidenza media riscontrabile negli ultimi cinque anni (2015-2019) il valore del 2020 è superiore di quattro punti". Commentando questi dati, il presidente regionale di Confartigianato, Davide Servadei, osserva che "con la pandemia il rischio per molte micro, piccole e medie imprese era quello di chiudere i battenti, travolte non solo dall'impossibilità di lavorare, ma anche dalle realtà multinazionali che da tempo si impongono sui mercati online a discapito del commercio di prossimità". I dati del Centro studi, prosegue, "raccontano però un'altra verità, fatta di artigiani che hanno saputo leggere la situazione, aprirsi a questi nuovi mercati e cogliere le occasioni dei bandi sulla digitalizzazione, investendo in nuove tecnologie e nuovi servizi. In questo- conclude- la Confartigianato, presente in regione in ogni territorio, ha giocato una partita importante, dando il proprio sostegno e la propria competenza"


fonte: Agenzia Dire