Da Modena al Marocco: gli impianti ecosostenibili di CME puntano all’estero


L’azienda guidata da Antonella Carani ha fatto dell’internazionalizzazione una delle sue punte di diamante, in un’ottica di continua crescita e sviluppo

CME srl, l’azienda modenese che opera nel settore degli impianti per cava e miniera, fa dell’internazionalizzazione uno dei suoi punti di forza.

È infatti fondamentale, per le PMI italiane, puntare ai mercati esteri, per crescere e svilupparsi.

Il Marocco, da qualche anno, sta investendo molto nelle opere pubbliche, cosa che favorisce ovviamente il mercato del lavoro, anche estero.

Il Made in Italy, d’altronde, è ancora estremamente apprezzato all’estero, dove il nostro Paese è visto come numero uno in diversi settori, tra cui quello metalmeccanico.

Nei due video potete vedere all’opera due impianti, un’idrosabbia ed un impianto per la chiarificazione delle acque reflue, in tutto e per tutto green.

Grazie a queste soluzioni infatti, i solidi vengono separati, il fango viene buttato, la sabbia viene valorizzata e l’acqua viene riciclata.



Iscriviti alla nostra newsletter

  • White Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

TgImprese® e il logo TgImprese® sono marchi registrati di proprietà di Tekapp s.r.l

N. Registrazione 0001608775 | Capitale sociale interamente versato 50.000€ | Numero REA: MO - 399678 | P.I 03573960360

Sito realizzato da Elior by Tekapp Srl