Confimi Industria su Plastic Tax: opposizione dura alla conferenza di Forza Italia


Forte il coro dei no alla Plastic Tax durante la conferenza stampa “Plastic Tax, una misura inutile per l’ambiente e l’economia circolare” da parte di confederazioni industriali, associazioni di categoria, consorzi nonché dalle principali industrie di settore

Mercoledì 13 novembre presso il Senato della Repubblica si è tenuta la conferenza stampa “Plastic Tax, una misura inutile per l’ambiente e l’economia circolare” promossa da Forza Italia, per iniziativa della Senatrice Alessandra Gallone (Capogruppo Forza Italia Commissione Ambiente del Senato).

Per il medesimo schieramento politico hanno partecipato anche: la Senatrice Anna Maria Bernini (Capogruppo Forza Italia Senato della Repubblica), Maria Stella Gelmini (Capogruppo Forza Italia Camera dei Deputati), Claudia Porchietto (Commissione Attività Produttive della Camera), Gilberto Pichetto Fratin (Capogruppo Forza Italia Commissione Bilancio del Senato), Stefania Prestigiacomo (Vicepresidente Commissione Bilancio della Camera).

L’evento ha visto il coinvolgimento delle Confederazioni industriali, delle Associazioni di categoria, dei Consorzi, nonché delle principali industrie del settore. In rappresentanza di Confimi Industria ha partecipato il Consigliere Walter Regis, Presidente ASSORIMAP.

La posizione evidenziata da Forza Italia e che ha raccolto i consensi di tutti i presenti è quella di dura opposizione alla plastic tax contenuta nel DDL Bilancio 2020, percepita come una nuova tassa che, lungi dal sostenere l’ambiente, potrebbe mettere in crisi un’intera filiera.

Confimi Industria ha avuto la possibilità di portare il proprio contributo al dibattito sulla plastic tax, come già fatto in occasione dell’audizione sulla Legge di Bilancio presso le Commissioni Bilancio di Camera e Senato del 7 novembre scorso.

In subordine alla richiesta di soppressione della nuova imposta, che pure pare improbabile, la proposta della Confederazione è quella di esentare le plastiche riciclate al pari dei materiali compostabili (ex Norma UNI 13432).

Il Consigliere Regis ha inoltre evidenziato:

  1. L’importanza di un’anti-campagna in merito al plastic free, uno slogan decontestualizzato dalla realtà e molto pericoloso per le possibili contrazioni di mercato di settore;

  2. La necessità di operare un distinguo tra emergenza rifiuti (dovuta alla carenza impiantistica in numerosi territori) e plastica;

  3. La necessità di riaffermare il riciclo meccanico della plastica come asset portante per la Green Economy.


Iscriviti alla nostra newsletter

  • White Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

TgImprese® e il logo TgImprese® sono marchi registrati di proprietà di Tekapp s.r.l

N. Registrazione 0001608775 | Capitale sociale interamente versato 50.000€ | Numero REA: MO - 399678 | P.I 03573960360

Sito realizzato da Elior by Tekapp Srl