Compagnia delle Opere: #fareinsieme non si ferma


A poche settimane dalla riapertura, continua l’appuntamento settimanale con l’associazione datoriale e gli imprenditori che ne fanno parte, un momento di condivisione utile per non farsi abbattere

Proseguono gli appuntamenti con Compagnia delle Opere e gli imprenditori iscritti all’associazione che ogni settimana si incontrano virtualmente per condividere le loro esperienze e paure sul periodo che stanno affrontando. Questa volta ha introdotto il meeting Paolo Preti, presidente Cdo Emilia, presentando i due interventi di quest’ultima puntata di #fareinsieme: Andrea Sita e Antonella Martinelli.

“Noi possiamo lavorare, non abbiamo nuovi ordini ma ci stiamo mettendo avanti su quello che già avevamo prima dell’emergenza. Stiamo affrontando questo periodo con preoccupazione sia sanitaria che economica, cercando di pensare anche a quello che verrà. Da imprenditore ho chiesto ai miei ragazzi di non sprecare questo tempo, concentrandosi su nuove idee e opportunità da cogliere.” Alla Sev, azienda di Andrea, “abbiamo deciso di dare ai nostri clienti un ‘Covid-Kit’, completo di tuta, guanti, occhialini, mascherina e tutto il necessario per garantire le massime misure di sicurezza sanitaria, anche per far capire loro che non ci siamo rassegnati e che abbiamo voglia di ricominciare.”

Interviene poi Antonella Martinelli, di Sermax Srl, da 40 anni nel settore della serigrafia e della stampa su tessuto: “Ho vissuto gli ultimi 15 giorni prima del lockdown con molta paura, ci eravamo creati noi le nostre norme di igiene e protezione, nessuno entrava in azienda, alcool e spray igienizzanti ovunque. La chiusura è stata poi traumatica, si leggeva negli occhi dei nostri 7 dipendenti una notevole apprensione.” Antonella, come molte altre imprenditrici e imprenditori, ha voluto trasformare la sua produzione per dare una mano “Una decina di giorni fa siamo stati interpellati per realizzare la stampa sui presidi medici, mascherine e altri. Questo ci ha molto sollevato, nonostante la difficoltà sia lampante per tutti, soprattutto per noi piccoli artigiani.”

Un ulteriore spunto di riflessione è pervenuto da Antonio  Cencioni di Meta informatica, azienda marchigiana di consulenza informatica, il quale afferma che “non abbiamo pensato ad una strategia particolare, abbiamo invece agito di settimana in settimana, organizzando webinar e creando una serie di video che presentassero le nostre applicazioni. Anche io non vedo l’ora di ripartire, adesso c’è un terreno più fertile dove trovare collaborazioni, si vedrà bene quanto fatto in questo periodo di ‘pausa’ solamente dopo la riapertura.”

Conclude infine Gianluca Velez, presidente di Cdo Bologna: dal racconto di Andrea e Antonella si capisce che quanto sia fondamentale seguire le pratiche positive di chi sta utilizzando bene questo periodo per progettare il prossimo futuro, in modalità e relazioni che aiutano a far emergere la creatività.

Iscriviti alla nostra newsletter

  • White Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

Sito realizzato da Elior by Tekapp Srl