Compagnia delle Opere al fianco di Banco Alimentare


Marco Comissari di CDO: “Donare è importante, ora più che mai. Ad oggi abbiamo avuto il consenso di diverse aziende alle quali vanno i nostri più sinceri ringraziamenti”. Stefano Dalmonte, presidente della Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna: “A sostegno di chi ha delle fragilità”


L’eccezionalità della sfida di Covid-19 e le attuali straordinarie misure di contenimento della diffusione del virus stanno mettendo a dura prova l’attività della Rete Banco Alimentare e delle tante Strutture Caritative convenzionate. Ad oggi con la sua attività Banco Alimentare assiste, attraverso 7.500 strutture caritative, tantissimi poveri, un’impresa della carità che rischia di incepparsi a seguito dell’aggravarsi dell’emergenza sanitaria.  La Compagnia delle Opere Emilia-Romagna, attraverso le proprie sedi locali, promuove una raccolta di alimenti tra i propri soci ed amici del settore agroalimentare.

Un’iniziativa che mira a sostenere concretamente l’azione della Fondazione Banco Alimentare dell’Emilia-Romagna.

La Cdo vuole essere al fianco di coloro che, anche in questi giorni, senza fermarsi, lavorano al Banco Alimentare per distribuire alimenti agli oltre 770 Enti Assistenziali che a loro volta si fanno carico di 120.000 poveri nella nostra Regione attraverso i magazzini di IMOLA (BO) e FONTEVIVO (PR). Il Banco Alimentare è di supporto anche a quei Comuni che hanno attivato il C.O.C. (Centro Operativo Comunale) per offrire un sostegno strutturato alle fasce più deboli della popolazione. La Cdo invita i soci e le Aziende del settore agroalimentare a donare prodotti al Banco Alimentare.

“L’invito – sottolinea Marco Comissari della Compagnia delle Opere Bologna e responsabile regionale della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare – viene inoltrato a seguito della riunione online con il direttore del Banco Alimentare Emilia-Romagna, GIANLUCA BENINI e già nel breve arco di tempo abbiamo avuto il consenso di diverse aziende alle quali vanno i nostri più sinceri ringraziamenti”.

“In questo frangente così particolare e difficile, abbiamo continuato – pur tra tante difficoltà – la nostra quotidiana attività di recupero e distribuzione, mettendoci anche a disposizione delle istituzioni per dare il nostro contributo – dichiara Stefano Dalmonte, presidente della Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna-. In questo periodo abbiamo ricevuto molte richieste da parte di persone che prima non avevano necessità di un sostegno alimentare. E’ un grosso sforzo che come Banco Alimentare Emilia Romagna – e come Rete Banco tutta sull’intero territorio nazionale – stiamo facendo per non far mancare a nessuna persona in stato di fragilità, pregressa e nuova, l’aiuto alimentare”.

Donare è importante, ora più che mai

Per il Banco Alimentare si possono anche donare fondi con bonifico intestato a: FONDAZIONE BANCO ALIMENTARE EMILIA ROMAGNA ONLUS –

IBAN: IT77  V050  3421  0100  0000  0000 652: Cassa di Risparmio di Imola – Banco Popolare (Agenzia 4 – Imola via Cornacchia) – c/c 0000 0000 0652   intestato a Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Onlus

Iscriviti alla nostra newsletter

  • White Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

TgImprese® e il logo TgImprese® sono marchi registrati di proprietà di Tekapp s.r.l

N. Registrazione 0001608775 | Capitale sociale interamente versato 50.000€ | Numero REA: MO - 399678 | P.I 03573960360

Sito realizzato da Elior by Tekapp Srl