Boom Superbonus: in due mesi raddoppiati gli interventi

Dopo l’estate si è assistito ad un vero e proprio boom dei cantieri superbonus ed in particolare sono raddoppiati i cantieri terminati per gli edifici unifamiliari o villette a schiera. Più lento il cammino per i Condomini per i quali però si prospetta la proroga del 110% al 2023.


A dirlo sono i dati diffusi dall’Enea per ogni regione, anche se proprio per quanto riguarda i Condomini, l’Emilia Romagna è seconda solo alla Lombardia.


Confedilizia, l’Associazione dei Proprietari di Casa, è tuttavia preoccupata del rischio del mancato rinnovo del Superbonus per gli edifici unifamiliari e per gli edifici funzionalmente indipendenti con la sola eccezione solo per chi ha un Isee al di sotto dei 25.000€, ma solo per ulteriori sei mesi. Un paletto che lascerà indietro molte di quelle realtà cittadine ed edifici posseduti da soggetti che vengono ritenuti più abbienti di altri. Con ciò rendendo difficile proprio il raggiungimento degli obiettivi di contenimento dei consumi energetici a cui l’Italia si è proprio recentemente impegnata.


Nel frattempo permane il problema dei costi dei lavori, che stanno lievitando oltre misura. Si assiste infatti ad un aumento medio del 50% del prezzo dei materiali e delle attrezzature legati all'edilizia. Addirittura per un cappotto termico si è registrato un aumento dei prezzi del 60% a metro quadrato.


fonte: Ufficio Stampa CONFEDILIZIA