A Piandelagotti è arrivata la Befana la notte del 5 Gennaio


Accompagnata da romani, re magi, egiziani e pastori, una tradizione centenaria propria del Crinale Tosco-Emiliano, tramandata di generazione in generazione

Ha cambiato vesti e panni, all’usanza montanara” cita una delle canzoni intonate dalle maschere che compongono il corteo della Befana tradizionale di Piandelagotti, una piccola frazione nella provincia modenese dell’Appennino Tosco-Emiliano. Si tratta di una manifestazione che ha già superato la soglia secolare, tramandata con passione ed orgoglio di padri in figli: tutto iniziò infatti agli inizi del ‘900, quando, piccoli gruppi di persone vestite di stracci passavano per le vie del paese portando doni agli abitanti in cambio di qualcosa da bere o da mangiare.  I primi partecipanti si limitavano a far visita alle case adiacenti la piazza principale, ora le tappe sono molte di più ed includono ristoranti e alberghi delle zone limitrofe.

Il corteo, costituito da pastori, califfi egiziani e centurioni romani, così come l’angelo e la stella cometa che guidano il percorso dei tre re magi, richiamano i personaggi del presepe che tutti conosciamo. Fanno la loro comparsa anche il Gatto e la Volpe, che con la loro simpatia strappano un sorriso ad ogni spettatore,  per terminare infine con la famosa coppia che dà il nome a questo evento: la Befana e il suo Befanon. Tutto il gruppo, composto da circa sessanta ragazzi, entra nelle case del paese e nei locali a partire dalla tarda mattinata, intonando canzoni folkloristiche arrangiate e composte molti anni fa dai musicanti (anch’essi inclusi nella sfilata), per portare doni ai più piccini e non solo, concludendo poi la sera con l’incendio della Vecchia nella piazza principale, seguita dallo spettacolo pirotecnico.

Si tratta di una manifestazione molto sentita da parte di tutti gli abitanti della piccola frazione, i quali, con impegno e dedizione, contribuiscono a mandare avanti questa bellissima e unica usanza montanara che si svolge ogni anno alla vigilia dell’Epifania, il 5 Gennaio. Nel completo rispetto per la tradizione, non possono mancare un buon bicchiere di Vin Brulè e qualche dolce locale, per scaldare ed addolcire gli animi degli spettatori in attesa delle befane venute “dai più lontani monti

Iscriviti alla nostra newsletter

  • White Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

TgImprese® e il logo TgImprese® sono marchi registrati di proprietà di Tekapp s.r.l

N. Registrazione 0001608775 | Capitale sociale interamente versato 50.000€ | Numero REA: MO - 399678 | P.I 03573960360

Sito realizzato da Elior by Tekapp Srl