A Bologna due eventi da non sottovalutare nelle giornate di ArteFiera


I progetti sono promossi da Banca di Bologna e tra i Main Project di ART CITY Bologna 2020 in occasione della fiera dell’arte

Le realtà ordinarie | cura di Davide Ferri | Salone Banca di Bologna di Palazzo De’ Toschi (piazza Minghetti 4/D) | 21 gennaio-23 febbraio 2020

“Le realtà ordinarie” è una mostra di dipinti di 12 artisti contemporanei internazionali:  Helene Appel, Riccardo Baruzzi, Luca Bertolo, Andrew Grassie, Clive Hodgson, Maria Morganti, Carol Rhodes, Salvo, Michele Tocca, Patricia Treib, Phoebe Unwin, Rezi van Lankveld.

Il progetto parte da una serie di domande molto stimolanti su alcuni temi centrali nella riflessione critica sulla pittura contemporanea: esiste ancora una spinta verso i generi classici? In che modo i pittori possono assecondarla o eventualmente contrastarla? Da cosa deriva la nostra attrazione, apparentemente inesauribile, per soggetti ordinari come nature morte, vasi di fiori, paesaggi, interni domestici? E perché siamo inclini a considerare la rappresentazione di questi soggetti un luogo di puro piacere dello sguardo, liberato dal gioco culturale dei rimandi e delle citazioni?

Attraverso il lavoro degli artisti sopra citati, la mostra intende tracciare un percorso nella pittura contemporanea includendo quadri “di genere” o dipinti più ibridi, quando non proprio astratti, che nascono da piccole epifanie e dall’osservazione dei piccoli fenomeni quotidiani.

Margherita Moscardini | In the light of | a cura di Barbara Meneghel | Direzione Generale Banca di Bologna (piazza Galvani 4) | 21 gennaio-21 febbraio 2020

L’artista toscana interpreta lo spazio della Direzione Generale di Banca di Bologna esponendo una singola opera dalla vocazione fortemente pubblica: The Decline of the Nation State and the End of the Rights of Man: un’installazione al neon che riporta il titolo del nono capitolo de Le Origini del Totalitarismo, testo che la filosofa Hannah Arendt pubblicò nel 1951. In quel testo la Arendt descriveva la fondazione degli stati nazione d’Europa su principi che anziché proteggere giuridicamente le minoranze, le condannarono all’apolidia, generando milioni di rifugiati che lo stato nazione continua oggi a trattare come eccezioni anziché come fondamento. Moscardini considera questa citazione lo statement ‘alla cui luce’ leggere la sua produzione recente. L’opera che vedremo esposta alla Direzione Generale Banca di Bologna è un’edizione di un lavoro presentato per la prima volta nella città di Plovdiv in Bulgaria nel 2018.

Si ricorda che l’ingresso è libero per entrambe le mostre ai seguenti orari:

Inaugurazione

martedì 21 gennaio 2020, ore 18.30

Orari durante ART CITY Bologna 2020

mercoledì 22 e giovedì 23 gennaio, ore 16-19

venerdì 24 gennaio, ore 10-20

sabato 25 gennaio, ore 10-24

domenica 26 gennaio, ore 10-20

Orari

giovedì e venerdì, ore 16-19 | sabato e domenica, 11-19

Chiuso lunedì, martedì e mercoledì

Iscriviti alla nostra newsletter

  • White Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

TgImprese® e il logo TgImprese® sono marchi registrati di proprietà di Tekapp s.r.l

N. Registrazione 0001608775 | Capitale sociale interamente versato 50.000€ | Numero REA: MO - 399678 | P.I 03573960360

Sito realizzato da Elior by Tekapp Srl