1000 Miglia: costruito museo viaggiante a Ruote da Sogno


Nove pezzi formidabili, tra cui la Fiat 8V del 1953, raccolti nella video intervista con Romano Pasini, ammirabili grazie al museo virtuale


La 1000 Miglia è stata una competizione automobilistica stradale di gran fondo disputata in Italia in 24 edizioni tra il 1927 e il 1957. Si trattava di una gara in linea dal percorso circolare con partenza da Brescia e arrivo nella stessa città dopo che i concorrenti erano arrivati fino a Roma e avevano risalito la Penisola. Il percorso era lungo circa 1600 chilometri, equivalenti a circa 1000 miglia imperiali, da cui il nome della gara. Dal 1977 la 1000 Miglia rivive sotto forma di gara di regolarità per auto d’epoca. La partecipazione è limitata ai modelli prodotti non oltre il 1957 che avevano partecipato (o risultavano iscritte) alla corsa originale. Il percorso odierno Brescia –Roma andata e ritorno ricalca, pur nelle sue varianti decise ogni anni, quello della gara originale mantenendo costante il punto di partenza/arrivo in Viale Venezia a Brescia, all’altezza dei giardini del Rebuffone. L’edizione del 2017, la numero 90 della storia è stata quella con il record di iscritti, ben 705.

«1000 Miglia; qualcosa di non definito, di fuori dal naturale, che ricorda le vecchie fiabe che da ragazzi ascoltavamo avidamente, storie di fate, di maghi dagli stivali, di orizzonti sconfinati. 1000 Miglia: suggestiva frase che indica oggi il progresso dei mezzi e l’audacia degli uomini – così la racconta Romano Pasini, tra i massimi esperti di auto classiche in Italia, che prese parte all’edizione del 1957 della corsa della freccia con il team ufficiale FIAT- Corsa pazza, estenuante, senza soste, per campagne e città, sui monti e in riva al mare, di giorno e di notte. Nastri stradali che si snodano sotto le rombanti macchine, occhi che non chiudono nel sonno, volti che non tremano, piloti da nervi d’acciaio».

Per rendere omaggio a questa incredibile corsa Ruote da Sogno ha raccolto in queste settimane in un museo virtuale, ammirabile in una video intervista con Romano Pasini 9 vetture abilitate per le 1000 Miglia, capitanate dalla celebre Fiat 8V del 1953 appartenuta a Emanuele Filiberto Nasi, che partecipò alla 1000Miglia del 1957 guidata da Antonio Siddi, atleta olimpico della staffetta. Questi veicoli possono essere considerati un formidabile bene rifugio e strumento di investimento al riparo dalla dura congiuntura attuale.

Ruote da Sogno è oggi una tappa obbligatoria per chi intende conoscere a fondo la Motor Valley italiana. Lo show room fondato nel 2016 da Stefano Aleotti è entrato a far parte dei luoghi eccellenti di questo territorio pur non essendo un museo, una collezione privata o una Casa motoristica, ma un operatore commerciale specializzato in moto e auto d’epoca. L’atelier è sviluppato su una superficie di 8.000 metri² dove sono ospitate circa 800 moto e un centinaio di vetture, una grande officina di restauro e messa a punto, uffici e sale di rappresentanza e riunioni. Tutto questo di sera si trasforma in una favolosa location per eventi aziendali, dove si esibiscono chef del livello del 7 stelle Michelin Bruno Barbieri. Ruote da Sogno è oggi il primo operatore al mondo per la vendita di moto d’epoca. Un successo reso possibile anche grazie alla capacità del team di venditori guidato da Moris Pelizzoni per le 2 ruote e da Romano Pasini per le 4.

Iscriviti alla nostra newsletter

  • White Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

Sito realizzato da Elior by Tekapp Srl